Twister

Blog Power Bank

Di seguito la spiegazione del rapporto tra la capacità in mAh del Power Bank rispetto al numero di volte in cui è possibile ricaricare il proprio dispositivo mobile o tablet.

Potenza dei Power Bank
I Power Bank hanno una capacità misurata in mAh (milliampere/ ora). Questa è la misura della carica immagazzinata all'interno del Power Bank. Secondo gli standard del mercato, la capacità rappresenta la carica totale accumulata all'interno del Power Bank.

A volte si presume erroneamente che l'intera carica all'interno del Power Bank possa essere trasferita completamente all'interno della batteria del dispositivo da ricaricare, senza che ci siano perdite. La realtà è che l'energia viene persa in diversi momenti nella fase di caricamento. Questo si applica su qualsiasi Power Bank, indipendentemente dal marchio.

Dove viene persa l'energia?
Nel momento in cui la carica viene trasferita dal Power Bank al dispositivo (ad esempio il cellulare) l'energia viene persa in diverse fasi:

1) Lo standard prevede per i Power Bank un output pari a 3.7 Volt. Il voltaggio deve essere potenziato di 5 Volt all'interno del circuito del Power Bank, come anche da standard di un interfaccia USB. L'energia persa durante questa fase è circa del 10-15%.

2) Quando l'energia fuoriesce il Power Bank, andrà incontro a resistenza elettrica all'interno del cavo. La qualità e la lunghezza del cavo sono fattori molto importanti. Ad esempio, un cavo lungo un metro con circuiti interni di bassa qualità, può comportare una perdita significativa di energia.

3) Quando l'energia raggiunge il dispositivo da caricare, la tensione diminuisce da 5V a circa 4V in modo tale da ribilanciarsi in base alla batteria interna del disposiivo. Questo processo porta ad una ulteriore perdita di energia.

4) Le caratteristiche del circuito del dispositivo possono influenzare l'ammontare di energia persa in questa fase. Se il dispositivo possiede una funzione di carica rapida, è probabile che il trasferimento di energia sia meno efficiente rispetto allo standard. Dispositivi di qualità inferiore (spesso i più economici) tendono ad essere meno efficienti nella conversione di energia, anche a normali velocità di ricarica.

5) Infine, la qualità e la durata della batteria all'interno del dispositivo, svolgono un ruolo importante nella quantità di carica trattenuta. Se per esempio, il cellulare ha 1-2 anni, è probabile che la ricarica sia molto meno efficiente rispetto ad un nuovo dispositivo. Infatti, ogni ciclo di ricarica, rende quello successivo meno efficace.


Cosa accade all'energia persa?
L'energia è solitamente persa sotto forma di calore, questo è il motivo per cui i dispositivi sotto carica si surriscaldano. Tutti i nostri Power Bank contengono diversi livelli di protezione, uno dei quali è lo spegnimento automatico nel caso in cui la temperatura aumentasse rispetto agli standard di sicurezza.

Se vuoi saperne di più sui nostri Power Bank completa il Form online. Un Account Manager dedicato si metterà in contatto il prima possibile.


flashbay Autore: Sam Sanchez
Lascia il tuo commento
*
* Non saranno mostrati
(se applicable)
Riceverete le risposte di Flashbay via email.
Inviando questo modulo i tuoi dati verranno elaborati in conformità con la nostra Informativa sulla Privacy.